L’Aquila : “Figure e Miti “, rivive la tradizione della antica ceramica abruzzese

687

Una pubblicazione e una mostra dedicate alla riscoperta degli antichi recipienti di ceramica popolare della tradizione abruzzese. Per la prima volta questi oggetti di uso quotidiano che hanno il pregio si essere dei veri e propri oggetti d’arte assurgono a ruolo di protagonisti grazie all’iniziativa “Figure e Miti ” organizzata dall’Associazione Culturale Giovane Europa con il sostegno della Fondazione Carispaq.
Dal prossimo 20 gennaio e fino al 22 dello stesso mese all’Aquila nella cornice di Palazzetto dei Nobili, una mostra delle più significative ceramiche della tradizione antica abruzzese e del regno di Napoli della collezione Gianni Brandozzi di Ascoli Piceno e la presentazione del volume “La logica del recipiente”, il 20 gennaio alle 17.00, riaccenderanno i riflettori sugli antichi contenitori, tipici della storia culturale abruzzese, che caratterizzano la produzione artigianale più attiva in regione dall’antichità fino ai tempi moderni. Il volume che propone studi del prof. Giuseppe Profeta, antropologo abruzzese sarà presentato presso la Sala dell’Oratorio di Palazzetto dei Nobili da Walter Mazzitti. Al termine della presentazione ci sarà la visita guidata alla Mostra di ceramiche antropomorfe e zoomorfe della collezione Gianni Brandozzi di Ascoli Piceno che dal 21 al 22 gennaio, orari 10 – 13 e dalle 15 alle 20, prossimi sarà visitabile nei seminterrati del Palazzo.