L’Aquila, primo trapianto di rene con il robot “Da Vinci”

140

 Primo trapianto di rene al San Salvatore effettuato con il robot chirurgico Da Vinci. Il paziente e il donatore sono già a casa e stanno bene. All’uomo, un molisano, è stato impiantato il rene donatogli dalla sorella.

Si apre così un nuovo corso e una nuova applicazione per la chirurgia robotica che segna una svolta nell’attività dei trapianti, non solo all’Aquila ma a livello regionale, riducendo la sofferenza del paziente e riducendo pure i tempi di attesa. In una conferenza stampa in ospedale il direttore generale della Asl Rinaldo Tordera ha tracciato, ad un anno dall’entrata in funzione del robot, un bilancio assolutamente positivo che ha alzato decisamente l’asticella a livello qualitativo

REPORTAGE  ( Emmanuel Ntawizera)