L’AQUILA – Un altro Santo Natale all’insegna della solidarietà alla Mensa di Celestino

154

 

Non riesce a fronteggiare le spese per il funerale – Agenzia Funebre Taffo sosterrà tutti i costi; Questa è una delle  iniziative di solidarietà della Fraterna Tau Onlus (Mensa di Celestino)  in sostegno delle famiglie in gravi difficoltà economiche per il Natale 2020

L’AQUILA – L’associazione FRATERNA TAU Onlus L’Aquila  stava aiutando una donna aquilana a sostenere le spese per il funerale del padre, dopo le difficoltà incontrate dalla stessa nel ricevere assistenza dagli uffici preposti, ha per questo contattato l’agenzia funebre per avere un preventivo. Una volta compresa la situazione, Piero Taffo ha così deciso di prestare gratuitamente tutti i propri servizi, prodotti e accessori.

“Un gesto di grande sensibilità e altruismo, un contributo determinante per alleviare concretamente le sofferenze di una donna che altrove non era riuscita a trovare aiuto”, commenta così il Presidente dell’Associazione Paolo Pietro Giorgi che continua “E’ un Natale diverso e molto difficile per tante famiglie del nostro territorio, fortunatamente, ancora una volta, le associazioni ed i privati cittadini sono riuscite a organizzarsi per aiutare chi ha più bisogno”

DIRETTA WEB

Sono diverse infatti le iniziative messe in campo dalla Fraterna Tau Onlus anche quest’anno per aiutare le famiglie più bisognose: Il 23 Dicembre sarà il giorno della distribuzione dei pacchi alimentari impreziositi da alcune donazioni della scuola di cucina “Quanto Basta”; nei prossimi giorni saranno distribuiti doni per circa 80  bambini e ragazzi meno fortunati, grazie anche alla generosità dell’associazione Anteas L’Aquila – Sulmona. Nei prossimi giorni saranno distribuite inoltre le calze della befana realizzate dall’Associazione Semplice.

Nei giorni scorsi invece un sostegno importante era stato dato ad alcune famiglie in regime di isolamento fiduciario perché positive al Covid19,  mentre all’interno della struttura di Via Paolucci erano stati attivati in collaborazione con Rete Solidale, gli sportelli per assistere le persone prive di pc o connessione ad internet per l’invio delle domande dei buoni alimentari.

Continuerà senza sosta, come sempre, l’attività della “Mensa di Celestino” che grazie al contributo del Circolo Arci Querenzia potrà offrire ai suoi utenti degli agrumi acquistati durante la campagna SOS Rosarno; la Coldiretti invece ha deciso di aiutare la “Mensa della Città” con una cospicua donazione di pasta, mentre la Scuola Elementare Torrione ha organizzato una colletta alimentare e di beni di prima necessità tra i suoi alunni.

L’Associazione in questi giorni era tornata sulle cronache cittadine a seguito di un’ordinanza di demolizione del complesso che ospita la “Mensa e il Dormitorio di Celestino”.

“Per il momento abbiamo ottenuto una sospensiva dal Tribunale Amministrativo Regionale, nei prossimi mesi ci sarà prima un tentativo di conciliazione con L’Organismo di Mediazione Forense, mentre a marzo ci sarà l’udienza presso il Tar. Credo nella buona fede delle istituzioni alle quali, negli anni, abbiamo sempre dimostrato grande collaborazione. Che questo Natale sia anche un’occasione per riflettere sull’importanza dell’amicizia e della solidarietà, l’importanza del non lasciare nessuno indietro”.