Coronavirus, scuole: il sindaco Biondi , Occorre un protocollo unico d’intervento per le chiusure , domani vertice con Prefetto, Asl e Usr

104

L’Aquila. Un protocollo unico d’intervento da attivare per l’eventuale chiusura dei plessi scolastici a seguito della rilevazione di evidenze scientifiche in ordine alla diffusione del contagio da Coronavirus.

A richiederlo, con una nota inviata al prefetto della provincia dell’Aquila, Cinzia Torraco, è il sindaco del capoluogo d’Abruzzo, Pierluigi Biondi.

“È necessario individuare un punto di equilibrio tra il diritto alla salute pubblica e quello all’istruzione degli studenti”, spiega il sindaco. In situazioni di particolare complessità, come nel caso della scuola dell’infanzia Montessori di San Sisto e della primaria Santa Barbara e San Sisto, ho proceduto a un’ordinanza di chiusura, ma ritengo sia opportuno fissare un principio univoco che definisca, sulla base di dati certi forniti dalla Asl, le modalità operative di sospensione delle attività didattiche, condivise nell’ambito di un tavolo inter istituzionale che coinvolga la Prefettura, il Dipartimento di prevenzione, l’Ufficio scolastico provinciale e il Comune stesso”.

“Domattina prenderò parte a una riunione convocata dal prefetto, che ringrazio per la pronta risposta alla mia richiesta, a cui parteciperanno anche rappresentanti dell’Azienda sanitaria e dell’Ufficio scolastico per individuare una strategia unitaria che consenta di intervenire su un tema così importante che riguarda studenti, docenti, dipendenti e famiglie”, conclude il sindaco.