L’Abruzzo alla Bit di Milano

42

L’AQUILA – Un turismo attivo sostenibile in una terra che offre un paesaggio variegato a chi cerca una vacanza fra natura, cultura e sport: così l’Abruzzo si presenterà alla Borsa internazionale del Turismo (Bit) di Milano, puntando in particolare sulla rete di hotel e altre strutture ‘bike friendly’ per la quale la Regione ha approvato apposito disciplinare. Itinerari per il cicloturismo e riti e tradizioni della Settimana Santa sono al centro di due incontri con la stampa in programma alla Bit il 10 e l’11 febbraio. “Abbiamo uno stand ben posizionato di 100 metri quadrati – ha detto l’assessore regionale al Turismo Mauro Febbo in conferenza stampa a Pescara – in una vetrina che vede 1500 buyer, 1300 espositori, 1900 giornalisti accreditati”. Presente in conferenza anche il presidente regionale di Legambiente, Giuseppe Di Marco, che ha ricordato come l”Abruzzo Bike Experience‘ possa puntare su progetti già avviati quali ‘Abruzzo Bike & Run’ e il ‘Costa dei Trabocchi Mob’.
   

Diversificare l’offerta turistica puntando sulla qualità del turismo attivo e sostenibile attraverso percorsi culturali, religiosi, artistici e naturali di cui l’Abruzzo è ricco, offrendo esperienze uniche come quelle legate al cicloturismo e ai riti della settimana santa”. L’assessore Febbo, in partenza per Milano, ha ricordato, in conferenza stampa, il lavoro dei mesi scorsi, per “coinvolgere operativamente e concretamente tutti gli operatori regionali ed extra regionali che possono e vogliono contribuire a innalzare il livello di innovazione, qualità, competitività e sostenibilità della nostra offerta turistica”. “Nello specifico – ha spiegato il direttore del Dipartimento Turismo Germano De Sanctis – nello stand della Regione Abruzzo sono state due conferenze stampa che andranno la diretta Facebook. Lunedì 10 febbraio sarà presentata la rete Bike Friendly, regolata da specifico disciplinare sul turismo attivo e sostenibile; martedì 11 sarà presentato l’Abruzzo più autentico, alla riscoperta del patrimonio culturale e spirituale attraverso i riti della settimana di Pasqua”. “Cicloturismo, arrampicata, trekking, ciaspolate, sci alpinismo, subacquea, turismo a cavallo sono solo alcune delle declinazioni possibili per modalità di vacanze sempre più presenti in Abruzzo – ha detto il presidente di Legambiente Abruzzo, Giuseppe Di Marco – Occorre uno spazio che comprenda i temi del territorio, della natura e dell’autenticità, ma sia in grado di declinarli al futuro, lavorando sul turismo attivo e sulle sue implicazioni con l’innovazione tecnologica”. Nello stand della Regione Abruzzo, nelle tre giornate della Bit – domenica 9 aperta al pubblico, lunedì 10 e martedì 11 riservate ai contatti b2b – saranno organizzati incontri tematici per illustrare i programmi di proposte commerciali che valorizzano un modello di accoglienza per una vacanza smart in grado di soddisfare le esigenze di chi ama vivere il territorio in modo sostenibile. “L’Abruzzo – conclude Febbo – sarà a Milano per promuovere innanzitutto le sue bellezze e il suo patrimonio culturale, ma anche per far sentire la presenza di una Regione vicina agli operatori, con una governarce turistica ricca di progettualità, capace di offrire servizi e pronta alle nuove sfide per poter accogliere sia sulla costa sia sulle montagne migliaia turisti e visitatori”. (ANSA)