L’AQUILA; SOLIDARIETA : ROTARYClub-L’Aquila“UN’AUTOAMBULANZA PER L’ALBANIA” ospedale di BallBastar- Tirana

307
INTERVIEW  al Prof. Massimo Casacchia (di Emmanuel Ntawizera)

In occasione della visita della delegazione del Rotary Club L’Aquila presso il Rotary Club di Tirana nel maggio 2017 per festeggiare insieme il 25º anno della sua istituzione, alcuni medici albanesi, che lavoravano in un piccolo ospedale nel territorio interno e montano a nord di Tirana, ci avevano messo al corrente che la loro autoambulanza era da poco fuori uso e non riuscivano a rispondere alle richieste di urgenza e emergenza del loro territorio. Hanno rivolto un accorato appello e chiesto l’aiuto del nostro club per risolvere la loro grave situazione.

Alcune fortunate contingenze hanno reso possibile rispondere ai bisogni della popolazione albanese attraverso la identificazione di una autoambulanza che la ASL n1 nei mesi di febbraio-marzo era in procinto di dismettere e rottamare. Il mezzo, pur obsoleto per i nostri standard assistenziali, è stato ritenuto potenzialmente utile a risolvere il problema dell’ospedale di BallBastar.

La ASL ha risposto prontamente alla richiesta del nostro Club, donando l’autoambulanza al Rotary Club L’Aquila, sotto la Presidenza dell’Avv. Ugo Marinucci, che si è assunto tutti i complicati oneri per il trasferimento dell’autoambulanza in terra albanese.

Oggi finalmente è arrivato il momento emozionante del trasferimento dell’auto verso Durazzo con un traghetto a partenza da Ancona.

Mercoledì 20 giugno alle 14 saranno ad attendere al porto di Durazzo l’arrivo della autoambulanza il prof. Massimo Casacchia, Past-President del Rotary Club L’Aquila, che ha seguito l’iter del trasferimento e i rapporti con l’Albania, i colleghi medici dell’ospedale albanese, il Direttore Generale del Centro Nazionale Emergenze Albania, le autorità Rotariane e rappresentanti del Ministero della Salute albanese.

L’autoambulanza porta la scritta della nostra ASL, il logo del Rotary Club L’Aquila, i colori dell’Italia e la scritta dell’ospedale presso il quale svolgerà la sua funzione.

Nel pomeriggio di mercoledì o giovedì mattina l’autoambulanza verrà consegnata ufficialmente all’Ospedale e alla comunità.